sabato 23 gennaio 2016

Il Canto di un Cuore Libero









Forse non c'è niente di più meraviglioso, forte e struggente
del canto di quel cuore
che troppe volte nella vita ha perso il cammino,
e l’ha ritrovato.







(da 'InFrAmmentos di Me', autobiografico)



Nessun commento:

Posta un commento

Sulle dinamiche perverse nell’uomo: essere o dover apparire ‘umili’?. Fede ( appunti, 2018: l’irrimediabile condizione di esseri individuali come origine primordiale del dolore umano? - II )

(...) in verità mi domando: quanto ci adattiamo, attraverso un ruolo pubblico o nella vita privata, a dinamiche perverse di vit...