giovedì 28 aprile 2016

Mie riflessioni a tema sociale, sul Periodico Culturale 'Kairos', nr 2










E' questa sfortunata terra in cui occorre passare inosservati, che necessita di Eroi. Carissimi, segnalo una mia Riflessione pubblicata nel Secondo Numero del Periodico 'Kairos', egregiamente diretto da Gabriele Gesso e portato alla mia attenzione dall'Amico Vincenzo Amistà, che ringrazio per l'impegno culturale che lo contraddistingue, per una Umanità rara, sempre preziosa. Questo è 'Kairos', dunque: www.kairos-web.it ,Viaggio nella Parola che si fa il tuo Mondo, che interpreta un mondo del quale, volenti o nolenti continuiamo, tutti, ad essere specchio. Del resto la Bellezza sta proprio nel viaggio, nei pianti che porterà o le urla di gioia, nell'amore o l'abbandono, quelle delusioni cocenti e qualche piccola battaglia vinta di cui mai, forse, riuscirai a godere del tutto. E comunque cercherai con impazienza, sempre, quel nuovo capitolo che attende di essere aperto soltanto da te: quanta pura meraviglia, la Vita! Quale miracolo da viaggiare comunque, nonostante.







Contatti: info@kairos-web.it
WEB: www.kairos-web.it
Facebook: Kairos-web

Imagine by Karel Balcar 





1 commento:

  1. Il pensiero è un sentiero del cielo,scrive i respiri del cuore sui muri delle stelle.

    RispondiElimina

Sulle dinamiche perverse nell’uomo: essere o dover apparire ‘umili’?. Fede ( appunti, 2018: l’irrimediabile condizione di esseri individuali come origine primordiale del dolore umano? - II )

(...) in verità mi domando: quanto ci adattiamo, attraverso un ruolo pubblico o nella vita privata, a dinamiche perverse di vit...