venerdì 22 luglio 2016

Con Hafez Haidar, candidato al Premio Nobel per la Pace, per 'Ciò che Caino non sa - Amore e Psiche'







Carissimi Amici
segnalo la mia Introduzione, assieme alle Riflessioni di Hafez Haidar, candidato al Premio Nobel per la Pace,
su la nuova antologia poetica 'Ciò che Caino non sa - Amore
e Psiche'
, progetto nato per sensibilizzare verso il dilagare della violenza di genere.
Diverse, valide Voci internazionali per gridare un 'Mai Più' al femminicidio.
Grazie all'amica Maria Teresa Infante, artefice del prezioso progetto culturale, quindi all'Associazione Culturale 'Oceano nell'Anima'.
Vi aspettiamo in Libreria.









Nessun commento:

Posta un commento

Sulle dinamiche perverse nell’uomo: essere o dover apparire ‘umili’?. Fede ( appunti, 2018: l’irrimediabile condizione di esseri individuali come origine primordiale del dolore umano? - II )

(...) in verità mi domando: quanto ci adattiamo, attraverso un ruolo pubblico o nella vita privata, a dinamiche perverse di vit...