domenica 18 dicembre 2016

Quel Giorno Verrà







Verrà un giorno, mi auguro prossimo,
nel quale questo popolo in parte perduto nella propria indifferenza, si renderà conto che ogni uomo, e per sua Natura, necessita dell'altro Uomo; come le tenebre la Luce e viceversa. E non disprezzerà 'il diverso', così definito dal pregiudizio, dall'ipocrisia, l'interesse.




Nessun commento:

Posta un commento

Sulle dinamiche perverse nell’uomo: essere o dover apparire ‘umili’?. Fede ( appunti, 2018: l’irrimediabile condizione di esseri individuali come origine primordiale del dolore umano? - II )

(...) in verità mi domando: quanto ci adattiamo, attraverso un ruolo pubblico o nella vita privata, a dinamiche perverse di vit...