sabato 31 dicembre 2016

Un 2017 di Unità, Amore, Pienezza a sostegno del più debole







Per me e Gabriel, mio marito, l’unità e l’amore per e de la Famiglia vengono, come sempre sono venuti, prima di ogni altra cosa nella Vita. E’ l’autentica pienezza dell’Esistere, è il senso di un Noi Qui ed Ora sulla Terra. Mio figlio Gonzalo, ‘Gonzi’ per tutti noi, arrivato qualche giorno fa dall’America all’Italia dopo quasi dieci anni di lontananza certamente non voluta.
Quanti figli nostri fuori dalla Penisola per poter lavorare, vivere degnamente o studiare?
Quante menti in fuga... .
Comunque troppe e non sempre per scelta.
Con questa prima foto del nostro abbraccio in Italia, che desidero condividere con Voi quindi estendere alle nuove generazioni che mi leggono, Tutte figlie nostre da proteggere e rendere consapevoli,
Auguro un anno nuovo diverso, che ci veda uniti al di là di ogni finta barriera o pregiudizio,
a sostegno sempre e comunque del più debole; in Purezza, in Amore.
Dai nostri adorati sei figli, da mio marito Gabriel e i nostri due cani, il pastore tedesco Bolk e lo shitzu Haiku, dalla tartaruga Lattuga un rinnovato: “A Chent’Annos ch’in Saludi e Trigu, Compagni di Cammino.”.







Nessun commento:

Posta un commento

Italia e mal governo

Quando e Se, chi governa un Paese, usa il potere per umiliare meschinamente, mediocremente i più deboli, tutti siamo più deboli; m...