domenica 2 aprile 2017

Il Dono dell'Amore










Come si può esigere di comprendere o aspirare all’Amore
se ancora tanti, in troppi, non sono in grado d’intendere se stessi?
Penso che l’Amore sia un Dono -non dico ‘vero’ amore, ché di amore ne conosco uno; quello che c’è o non c’è, senza vie di mezzo- e appunto come Dono va saputo riconoscere, proteggere, rispettare.




(da 'Riflessioni, Pensieri'. Immagine by Benjamin Wu)

 

Nessun commento:

Posta un commento

Sulle dinamiche perverse nell’uomo: essere o dover apparire ‘umili’?. Fede ( appunti, 2018: l’irrimediabile condizione di esseri individuali come origine primordiale del dolore umano? - II )

(...) in verità mi domando: quanto ci adattiamo, attraverso un ruolo pubblico o nella vita privata, a dinamiche perverse di vit...