domenica 24 dicembre 2017

Viandanti della Vita






Inciampare, crollare sul sentiero della vita serve per quanti seguono il cammino; viandanti d'identica processione, se è vero che tutti siamo foglie della stessa pianta. E quando le foglie si seccano e cadono, la pianta ne è consapevole; come pure di nuovi germogli. C'è da dire che si cade per quanti hanno attraversato il sentiero prima, ma più lestri d'intento o intelletto (nel bene come nel male) hanno saltato l'ostacolo. Chi compie un torto ad una comunità, non può farlo senza il volere celato di chi lo circonda e segue, e sa.
Del resto un uomo, e nonostante l'apparenza, non è in grado di cadere più in basso di quanto possono riuscire gli altri. 



Nessun commento:

Posta un commento

L' eterno alibi per non fare

Non amai che la rosa che non colsi. E' semplice dire, delusi, "Avrei voluto ma...", o "Volevo farlo ma mi è st...